Capitanerie e AdSP insieme

Nella foto (da sx): Giampieri, Rixi, Fontana e Carlone.

ROMA – Si è tenuto presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, l’annunciato convegno celebrativo “1994-2024: 30 anni insieme nei porti”, organizzato dal Comando generale delle Capitanerie di Porto e Assoporti per celebrare i 30 anni dalla legge 28 gennaio 1994, n. 84. 

L’incontro si è sviluppato attraverso due panel tematici: il primo incentrato sull’istituzione delle Autorità Portuali, con la presenza del presidente di Assoporti, 👤 Rodolfo Giampieri, e il secondo con la presenza del comandante generale della Guardia Costiera, ammiraglio 👤 Nicola Carlone, per raccontare il percorso che ha portato alla trasformazione dall’Ispettorato generale al Comando generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e che ha visto, nello stesso anno, l’istituzione del Centro di Coordinamento del soccorso marittimo – IMRCC.

In apertura i saluti del presidente della Camera dei Deputati 👤 On. Lorenzo Fontana, che ha voluto sottolineare la strategicità del settore: “la portualità nel nostro Paese ha sempre assunto un ruolo di rilevanza a livello geopolitico ed economico. Il trasporto marittimo attrae una quota variabile tra l’80% e il 90% dell’intero commercio mondiale, in termini di volume, e del 70% in termini di valore.”

A sua volta il vice ministro 👤 Edoardo Rixi, che ha ringraziato la Guardia Costiera e Assoporti e ha ricordato come il ministero 🗣️ “sia al lavoro per tracciare le linee di azione del riordino organico del settore, nel solco dell’indirizzo parlamentare”: “Le nostre Autorità portuali sono eccellenze a livello europeo. Abbiamo bisogno di norme affinché le best practice possano diventare patrimonio comune. Abbiamo anche la necessità di una sincronia sempre maggiore tra Ministeri sul sistema del lavoro portuale, della cantieristica, dell’industria navale: temi complessi per la legislazione italiana.”

Il presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri: 🗣️ “Oggi festeggiamo un anniversario importante. Da 30 anni le Autorità portuali e il Comando Generale delle Capitanerie di Porto lavorano insieme. Come AdSP stiamo lavorando molto anche in considerazione dei fondi a disposizione dal PNRR e del fondo complementare per rendere i porti ancora più innovativi e sostenibili.” 

Il comandante generale ammiraglio ispettore capo Nicola Carlone, ha parlato delle prospettive di sviluppo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera: 🗣️ “le linee di indirizzo e gli assetti strategici del Corpo – ha detto l’ammiraglio – devono necessariamente passare attraverso l’evoluzione digitale e il suo impatto nel mondo dello shipping. Tutto questo si realizza grazie alle 11.000 donne e uomini della Guardia Costiera che affrontano con passione, competenza e professionalità il proprio quotidiano lavoro.”

In conclusione, il video messaggio del Vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini: 🗣️ “Le Capitanerie di Porto svolgono un ruolo fondamentale nello sviluppo del traffico portuale in Italia; per questo l’obiettivo che auspico è quello di avere numeri adeguati alle responsabilità, stiamo lavorando per arrivare entro il 2030 a 15mila persone in forze alla nostra Guardia Costiera.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*