Bruxelles sceglie l’Adriatico e cancella il ponte di Messina

La soddisfazione del presidente del Napa Paolo Costa e le prospettive degli scali veneti e romagnoli – Intervenire sulle infrastrutture verso l’interno

ROMA – Il ponte sullo stretto di Messina non rientra più negli itinerari Ten supportati dall’Unione Europea. L’ha avuta vinta l’Adriatico che su decisione della commissione europea ha puntato sulla direttrice Vienna-Udine interconnessa con i porti di Trieste, Venezia, Ravenna ed Ancona (e probabile allungamento fino a Bari e a Taranto) anche in considerazione dell’ormai prossimo ingresso della Croazia nell’Unione stessa.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*