Rail Cargo Austria e T.O. Delta calano i loro assi da Trieste

Treni giornalieri già operativi per il sud Germania e l’Ungheria, con possibilità di altre connessioni – Le potenzialità del Trieste Marine Terminal con gli ultimi importanti investimenti – Una “strategia Italia”

Erik Regter e Fabrizio Zerbini.

TRIESTE – Il biglietto da visita di Rail Cargo Austria, presentato a un centinaio di operatori convenuti al Greif Maria Theresia triestino, è significativo: “A casa in Europa”. Ed è in effetti un partner con i fiocchi quello che il Trieste Marine Terminal (TMT, gruppo T.O. Delta di Pierluigi Maneschi) s’è scelto per un nuovo servizio di treni merci e di connections ferroviarie differenziate già partite sia per il sud della Germania (Monaco ed Ulm) sia per l’Ungheria (Budapest). Treni veri, quotidiani, che nella fattispecie sono partiti ad oggi tutti a pieno carico di containers, per un joint service che ha già tutte le caratteristiche per allargarsi ulteriormente. L’ha fatta capire, questa voglia di allargarsi, lo stesso amministratore delegato della compagnia ferroviaria cargo austriaca, Erik Regter, che rispondendo a una domanda dal pubblico ha detto di essere aperto a ulteriori passi, step to step, mano a mano che si presentassero partnerships come quella con il TMT.


Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*