Continua sui “costi minimi” la guerra dell’autotrasporto

Confindustria e Confetra insistono sul loro annullamento, mentre Conftrasporto e Confcommercio si battono contro la liberalizzazione in salsa europea

ROMA – La guerra guerreggiata contro i “costi minimi” dell’autotrasporto, se ha visto per il momento la decisione salomonica del Tar del Lazio di chiedere lumi alla corte di giustizia dell’Ue, continua in tutte le sedi imprenditoriali.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*