Quel piccolo MOSE sul Tamigi

Un lettore che si presenta come studente fuori corso di ingegneria all’Università di Pisa, Franco Rosmini, ci scrive:

Ho seguito anche per motivi di studio la lunga nascita del sistema di dighe mobili M.O.S.E. di Venezia, con tutte le complicazioni, le inchieste ma anche finalmente con il suo positivo collaudo. Tutto bene. Però ho anche avuto modo di vedere alcune pubblicazioni professionali su un sistema di sbarramento anti-acque alte realizzato dagli inglesi sul Tamigi, a valle di Londra, secondo un principio talmente diverso. Va bene che si è trattato di proteggere l’interno di un fiume, anche se largo, e non di una laguna.  Ma le chiuse del Tamigi consentono ugualmente il passaggio di navi non piccole e sembra che siano concettualmente meccanicamente più semplici. O sbaglio qualcosa?

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*