Negri ottimista sul Tdt: una sinergia utile a tutti

Bacini di traffico complementari con Genova, volontà di collaborare, nessuna colonizzazione: ma occorre allungare la concessione e migliorare gli accessi

Luigi Negri (a sinistra) ed Enzo Raugei firmano l'accordo

LIVORNO – Sorridente, ottimista, determinato: e anche un po’ scaramantico. Così Luigi Negri, a capo del gruppo GIP che è subentrato a Contship Italia nel Terminal Darsena Toscana, ha affrontato lunedì la giornata delle dichiarazioni ufficiali e degli incontri con le istituzioni labroniche. Scontate, ovviamente, le assicurazioni: Genova e Livorno non sono porti concorrenti ma complementari, non si cacciano 20 milioni sull’unghia se non si hanno grandi progetti, non veniamo a Livorno come colonizzatori ma con spirito di collaborazione e di crescita nel porto e per il porto. Ma Negri, che ha incontrato la stampa prima alla Cilp con il presidente Raugei e poi all’Autorità Portuale con il presidente Piccini e sindaco Cosimi, presidenti della Provincia Kutufà e della Camera di Commercio Nardi, non ha smentito la sua fama di uomo concreto e sincero.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*