Venezia potenzia per le crociere

VENEZIA – Prosegue l’impegno dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e del commissario straordinario di Governo per le Crociere a Venezia per lo sviluppo sostenibile del sistema portuale veneto.

Sul sito del Commissario sono stati pubblicati due bandi funzionali all’evoluzione del sistema crocieristico regionale in linea con il DL 103; il primo è relativo all’intervento per l’accessibilità nautica lungo il Canale Malamocco-Marghera come delineato nell’ambito del progetto di ricerca internazionale “Channeling The Green Deal For Venice”, il secondo riguarda, invece, le banchine e il terminal crociere che sorgerà in Canale Nord-Sponda Nord.

In relazione all’intervento di dragaggio del canale Malamocco-Marghera, è, infatti, indetta una procedura aperta per l’affidamento dei servizi di redazione del progetto di fattibilità tecnico-economica e dello studio di impatto ambientale dell’intero intervento – compresi rilievi e indagini – e, per il primo stralcio, del servizio di redazione del progetto definitivo/esecutivo, l’attività di direzione lavori, il coordinamento alla sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione. Il valore complessivo dell’appalto è di 5,489 milioni di euro (oltre 2,061 milioni di euro destinati all’attività di redazione del PFTE e dello studio di impatto ambientale e oltre 3,427 milioni di euro per i servizi opzionali per il primo stralcio). L’aggiudicazione avverrà entro il mese di aprile.

Per le opere legate agli approdi diffusi, la struttura commissariale compie un importante passo verso la realizzazione dei due approdi e del Nuovo Terminal Crociere presso l’area sita in Canale Industriale Nord – Sponda Nord a Porto Marghera. Approvato e completato, nei mesi scorsi, il progetto di fattibilità tecnico- economica il commissario ha indetto una procedura aperta per l’affidamento del progetto definitivo/esecutivo in un’area di circa 50 mila metri quadri. L’importo a base di gara è pari a oltre 7,8 milioni di euro. Il progetto sarà oggetto di valutazione di impatto ambientale e successivamente posto a base della gara di appalto dei lavori, in modo da avere disponibile gli approdi per la stagione crocieristica 2027.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*