Sarà terminal unico ro/ro?

Bene la razionalizzazione delle aree, ma i terminalisti vogliono ciascuno la propria identità

LIVORNO – L’obiettivo è ambizioso: anzi, quasi fantascientifico, visto che si tratta di dare un colpo di spugna definitivo a un sistema in auge ormai da oltre mezzo secolo, quello del “porto dei pollai”. Come ha detto il presidente della Port Authority Giuliano Gallanti, quattro terminalisti che operano tutti nello stesso settore dei ro/ro e tutti in un’area del porto dove ciascun terminal è appiccicato agli altri, rappresentano un’anomalia che non aiuta a migliorare il servizio, ma facilita le lotte a scannarsi.

Bella diagnosi, non c’è dubbio. Il problema è che la terapia, a quanto si sente dire dagli interessati, sarà davvero difficile a trovarsi.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*