Logistica cinese e porti d’Italia La Spezia si offre con Eurokai

Le prospettive di crescita dei traffici e degli investimenti nel “range” ligure – Le nuove rotte polari e la crescita del Mediterraneo grazie anche agli investimenti della Cina

Thomas Eckelmann

Lorenzo Forcieri

SHENZHEN – Un tempo era il “pericolo giallo”: oggi è l’opportunità, anzi il motore della crescita. Così al China International Logistics & Trasportation Fair 2011 i principali porti dell’Europa si sono affollati, gomito a gomito, per presentare le proprie credenziali.

I cinesi da parte loro ringraziano, ascoltano, confrontano. E a quanto pare, hanno le idee chiare e le informazioni giuste, fin nei dettagli, sui porti che fanno offerte. Secondo Zheng Yanling, segretario generale della Shenzhen Logistic & Supply Chain Association, i porti del Nord Europa sono ancora oggi i più gettonati: ma cresce l’interesse per il Mediterraneo anche perché – e i più attenti l’hanno verificato proprio in questi giorni – gli investimenti cinesi sulla sponda sud dello stesso Mediterraneo sono cresciuti in modo esponenziale. E sono investimenti che mirano ad avere ritorni abbastanza rapidi nell’export verso il “ventre molle” dell’Europa.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*