La Spezia Core port

L’intervento di Forcieri per il ponte europeo con il Nord Africa

Lorenzo Forcieri

LA SPEZIA – Sud del Mediterraneo e Nord Europa collegati attraverso il porto spezzino, inserito nella rete dei Core Ports nella nuova pianificazione delle reti transeuropee di trasporto TEN-T. L’Autorità Portuale della Spezia ha lanciato nei giorni scorsi un progetto per un corridoio logistico multimodale, basato sul concetto di autostrade del mare, che colleghi i due continenti. Un progetto che verrà presentato nelle prossime call europee e che è stato illustrato nel corso del convegno organizzato dall’AP “L’Evoluzione delle reti transeuropee di trasporto e il ruolo delle Autostrade del mare. Il porto Core della Spezia: un ponte tra il Nord Africa e il Nord Europa”, di fronte ai massimi rappresentanti della Commissione Europea: Luis Valente de Oliveira, coordinatore europeo delle Autostrade del Mare e Josè Laranjeira Anselmo, responsabile politiche Autostrade del Mare per la Commissione Europea, in visita allo scalo spezzino per valutare in prima persona i suoi livelli di efficienza e di operatività; l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita; il dirigente delle reti TEN-T per il ministero Infrastrutture e Trasporti, Roberto Ferrazza; il direttore generale dell’Agenzia delle Dogane, Giuseppe Peleggi; il presidente dell’Unione Interporti, Alessandro Ricci; il comandante della Capitaneria di Porto della Spezia, Giuseppe Aulicino; l’amministratore delegato della Spezia Container Terminal, Marco Simonetti.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*