Piombino, avanti tutta: partono i lavori del porto

Dalla prossima settimana a tutta velocità – Verranno anche utilizzati materiali riciclati per le vasche di colmata – A Livorno intanto si preparano gli ultimi “sponsons” per il relitto Concordia

PIOMBINO – E alla fine si può schiacciare sull’acceleratore del grande piano di sviluppo del porto di Luciano Guerrieri: dalla prossima settimana infatti partono ufficialmente i lavori di ampliamento dello scalo, finanziati con l’emergenza crisi e con la previsione-speranza di poter ospitare per la demolizione il relitto della Costa Concordia.
In queste ultime ore si succedono – come ha riferito il commissario dell’Authority Luciano Guerrieri – le varie delibere ancora necessarie in un paese come il nostro dove impera la burocrazia a cascata: lunedì è stata la volta del consiglio regionale, poi è toccato al comitato portuale, poi Guerrieri dovrà fare le ultime firme da commissario. Snervante. Va messo anche nel conto il mese ed oltre (per l’esattezza 40 giorni) necessario al Consiglio Superiore dei Lavori pubblici per il suo ok: e a sentire i funzionari dello stesso organo centrale, bisogna anche ringraziarli per la celerità…
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*