Il raccordo ferroviario tra Ravenna e Parma

Le possibilità offerte dall’intervento del trasporto su ferro – Di Marco: impegno per l’“ultimo miglio”

Galliano Di Marco

RAVENNA – E’ stato presentato presso l’Autorità portuale lo studio sviluppato nell’ambito dell’Accordo sottoscritto tra Autorità portuale, Regione Emilia Romagna e CePIM – Interporto Parma, per verificare la possibilità di sviluppare, attraverso l’incentivazione delle connessioni ferroviarie, relazioni strategiche e operative tra Porto di Ravenna e Interporto di Parma.
Nell’ambito dell’iniziativa, la Fondazione ITL (Istituto Trasporti e Logistica) ha illustrato i risultati dello studio, che ha riscontrato il tangibile interesse da parte degli operatori coinvolti nel lavoro, soprattutto in riferimento alla possibilità di attivare un servizio “multiprodotto-multicliente”, con origine da Ravenna, funzionale a stimolare lo shift modale per la distribuzione di merci non solo destinate a Parma ed al suo territorio, ma anche, attraverso Interporto CePIM, in grado di proseguire sulle direttrici internazionali, verso mercati più ampi.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*