Trasportounito ironizza sul ponte sullo Stretto

L’associazione rilancia in alternativa una politica di start-up di aggregazioni per le Autostrade del mare

ROMA – Ponte sullo Stretto? Se l’Italia fosse un paese civile – scrive in una fulminante nota Trasportounito – di fronte alle priorità e alle emergenze che deve affrontare e a uno squilibrio nei conti e in una spesa pubblica che è totalmente fuori controllo, anche solo rilanciare l’idea di questa opera equivarrebbe a una bestemmia.
Al di là delle motivazioni politiche-referendarie – continua la nota del presidente Maurizio Longo – viene da porsi un interrogativo.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*