Quei ponti dei sospiri…

Nelle foto: Il rendering del ponte sullo stretto di Messina.

LIVORNO – Cominciamo subito con gli scongiuri: perché disquisire di ponti e di sospiri, dopo la tragedia di quello genovese di Morandi, a chi crede nella cabala può creare patemi. D’altra parte la storia patria c’insegna che il “ponte dei sospiri” non è solo quello celebre di Venezia, che per portare alle terribili carceri dei Piombi corrispondeva al dantesco “Lasciate ogni speranza o voi ch’entrate”. Ponti, strade, viadotti e – perché no? – opere pubbliche come le grandi infrastrutture sono, nel nostro Paese, perenni oggetti di sospiri.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*