Chissà cosa ricorderanno di noi le generazioni future

Li riconoscete questi due cavernicoli delle “strips” degli anni ’70? Difficile, se non siete quasi “matusa”. Eppure Bc e il suo compagno preistorico Thor sono stati pubblicati in tutto il mondo per anni, compreso il mensile italiano Linus. Vivevano in un mondo ideale, tra dinosauri domestici, caverne riscaldate da un’invenzione recente, il fuoco (Bc aveva commentato: “Ma dove andremo a finire con questa diabolica tecnologia”) e rimuginando intorno alla ruota, per la quale il fantasioso Thor studiava in continuazione nuove versioni (per esempio, la ruota quadrata, che non scappava via in discesa: e da qui la ruota triangolare, che eliminava uno dei quattro sobbalzi). Insomma, un mondo poeticamente pazzo, ma sempre a interrogarsi sul futuro.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*