I robot tra miti e realtà

Un ingegnere livornese, M.F. ci scrive una interessante nota su robotica e sviluppi tecnologici:

Apprezzo il dibattito aperto sulle vostre pagine, anche con interventi che esulano direttamente dalla logistica. Nel mio caso però il riferimento è anche alla robotica di servizio sui porti, sia pure non soltanto ad essa. Ho letto che in alcuni porti del Far East ma anche del Nord Europa si stanno sperimentando rimorchiatori “unmanned”, cioè senza equipaggio. E anche che negli USA la polizia utilizza robot simili a cani che possono entrare in locali chiusi “fiutando” eventuali presenze umane e filmando quello che vedono, per evitare rischi agli agenti. Mi si dice che in Italia ci sono studi avanzati anche su altri modelli di robot: assolutamente non antropomorfi, addirittura a imitazione di piante o altro. Dobbiamo abbandonare l’idea dei robot alla Asimov, di metallo ma quasi non distinguibili dagli esseri umani?

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*