Sulla “Black list” di Tremonti critiche del mondo dei trasporti

Si chiede l’intervento correttivo di Confindustria e Confapi perchè le nuove norme comportano insopportabili appesantimenti burocratici a tutta la catena logistica

MILANO – Uno dei freni più significativi per l’attività imprenditoriale in Italia è, come noto, la burocrazia. Ma chi credeva che fossimo già al peggio dovrà ricredersi: come evidenzia in questi giorni la libera tribuna di “Agora Vox” per conto del Propeller di Milano, il decreto del 30/3/2010 del ministro Tremonti, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 88 del 16/4/2010 (disposizioni per il contrasto alle frodi fiscali Iva) minaccia di avere effetti ancora più drammatici per chi opera nel campo delle spedizioni, specie internazionali.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*