Zim rifiuta gli aumenti del TDT

La compagnia di Haifa avrebbe anche minacciato di lasciare lo storico scalo – Una vicenda che si riallaccia al recente passato con Contship

AMBURGO – L’incontro sarebbe stato molto teso, e senza sbloccare niente. Perché alla richiesta del Terminal Darsena Toscana di aumentare (si è detto del 10%) le tariffe praticate alla compagnia israeliana Zim dal 1º gennaio di quest’anno, i nuovi vertici europei dell’armamento di Haifa hanno risposto picche. Minacciando anche, secondo alcune fonti, di disimpegnarsi da Livorno concentrandosi sull’altro scalo tirrenico, Genova.

La trattativa ovviamente continua. Anche se entrambe le parti non sembrano disposte a cedere nemmeno di un euro, ci sarebbero segnali distensivi, alla ricerca di un compromesso che appare indispensabile sia a Zim che al TDT.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*