L’autotrasporto dei containers aumenta tariffe del 10 per cento

L’incremento dei costi parte da martedì prossimo per bilanciare il caro-gasolio e le spese del personale – Lunedì nell’assemblea romana di Confetra l’analisi della situazione nazionale

ROMA – La “botta” era preannunciata, ma ha scatenato reazioni dure lo stesso. Con una nota ufficiale, “rimbalzata” poi nelle varie sedi portuali attraverso Cna e le altre associazioni di categoria, gli autotrasportatori del comparto containers hanno annunciato un immediato aumento del 10 per cento delle tariffe “a partire dal 1º febbraio”, cioè martedì prossimo.

E’ a tutti noto che le imprese che operano nel trasporto dei contenitori – dice una nota firmata da Unatrans, Anita e Legacoop – da tempo continuano ad assorbire aumenti generalizzati su voci di costo, quali il gasolio, i pedaggi autostradali ecc., determinati da fornitori che operano in regime quasi monopolistico e sulle quali non esiste nessuna possibilità di recupero attraverso una maggiore efficienza della gestione dell’azienda o realizzando quelle economie di scala che per altri settori economici sono pure possibili.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*