Cilp Livorno, la rivoluzione tagli alle spese e ai contratti

Rilancio del commerciale e maggior produttività alla base del “new deal”- Ora la trattativa sindacale sui vari temi proposti

Enzo Raugei

LIVORNO – Con 75 si, 15 no e 7 astenuti (la maggioranza dei portuali non è arrivata ad aspettare il voto) l’assemblea dei portuali labronica ha approvato le linee-guida del consiglio direttivo per rilanciare la Cilp, far fronte alle sofferenze economiche degli ultimi tempi, e trovare un equilibrio finalmente stabile tra entrate e uscite. Con forti tagli alle spese, ridimensionamento anche dei trattamenti salariali – sarà rivisto anche il contratto integrativo di secondo livello, ma si potrà anche andare oltre – e un’accelerazione del commerciale alla ricerca di nuovi traffici (e verso il recupero di quelli persi). Secondo Enzo Raugei, presidente della Cilp: “I portuali hanno preso atto di una situazione difficile, che richiede impegno e sacrifici di tutti. Ma anche di un piano che contiene strategie atte a controllare la crisi e a rilanciarci sul mercato”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*