Progetto “SAFEPORT” tra Italia e Slovenia

E’ firmato dall’Unione Europea e punta alla tutela dell’ambiente anche nei porti e sulle coste

Paolo Costa

VENEZIA – Ha preso il via al porto di Venezia il progetto europeo SAFEPORT, iniziativa volta a promuovere e ad applicare, per la prima volta, una logica di sistema tra i porti dell’alto Adriatico in tema di sicurezza in ambito portuale.

L’Autorità Portuale di Venezia – capofila dell’iniziativa – ha ospitato l’evento di lancio che ha visto la presenza del presidente dell’Autorità Portuale Paolo Costa, del segretario generale Franco Sensini e l’intervento dell’assessorato ai Trasporti e alla Navigazione Interna e Portuale della Regione del Veneto e del direttore generale del ministero dei Trasporti della Repubblica Slovena Janez Pozar.

SAFEPORT è stato presentato nell’ambito del Programma Italia-Slovenia 2007-2013 ed è quasi totalmente finanziato dall’Unione europea per oltre 2.7 milioni di euro (700 mila euro per lo scalo veneziano).

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*