Il tridente “plus di Maersk”: tempi certi, semplificazione, ambiente

Grazie ad una strategia orientata sulla clientela l’anno si è chiuso in termini molto positivi. Il valore del mercato italiano e le nuove sfide.

Nella foto: (da destra) Orazio Stella, Paolo Cornetto e Lorenzo Piatti.

GENOVA – Nel tradizionale incontro stampa di fine anno la Maersk Italia ha fatto il punto della situazione prima delle festività natalizie: “E’ tempo di fare bilanci e previsioni per il nuovo anno – ha detto l’amministratore delegato Orazio Stella – e questo oggi è molto difficile, data la potente accelerazione con cui i cicli si stanno ormai susseguendo. In soli tre anni infatti – dal 2008 ad oggi – abbiamo incontrato la peggiore crisi dello shipping che ci ha accompagnato fino al 2009; sul finire del 2009 in poi abbiamo visto la ripresa tanto da poter definire il 2010 e parte dell’anno in corso un periodo eccellente; ma ora siamo in una nuova fase di rallentamento. Per quanto riguarda Maersk però mi sento di poter essere ottimista sia per ragioni sostanziali che per valutazioni qualitative”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*