Guerrieri: la Oliaro fa tristezza

Ridurre le Autorità portuali non serve né al Paese né allo shipping

Luciano Guerrieri

Luciano Guerrieri, presidente della Port Authority di Piombino, è sceso in campo con una dura nota che contesta la presa di posizione della presidente di Spediporto Oliaro sulle Authorities. Ecco il testo dell’intervento, che ha fatto il giro della stampa specializzata.

PIOMBINO – Fa veramente tristezza che la presidente di una delle Associazioni territoriali delle “Case di Spedizione” più prestigiose del nostro Paese, la Spediporto di Genova, individui tra i temi principali per la propria assemblea il numero a suo parere eccessivo delle Autorità portuali italiane proponendone pertanto la riduzione, quando persino gli argomenti portati a sostegno della suddetta tesi, ci forniscono elementi per confutarla.

In primo luogo ricordo che l’Autorità portuale è un modello di governo di un porto che fa riferimento anche ad aspetti dimensionali previsti comunque dalla legge, ma che sotto altri aspetti ne prescinde, tanto che in Europa ci sono porti sede di Autorità portuale di enormi dimensioni, ma anche più piccoli del nostro porto più piccolo con Autorità portuale.


Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*