“Focus” sul POT in discussione tariffe, piani d’impresa e controlli

Secondo il segretario generale Provinciali le tariffe dovranno anche soddisfare all’obbligo di corrispondere salari in linea con i contratti di lavoro

LIVORNO – L’Autorità portuale spiega, con una serie di comunicati che hanno il “focus” sul Pot, le strategie contenute nel documento, che andrà in discussione in una ulteriore seduta di comitato portuale il 12 dicembre.
Secondo una nota dell’Authority, “l’impegno è per una maggiore attenzione alla composizione delle tariffe, ai piani di impresa e alla loro sostenibilità finanziaria. Non solo banchine e zonizzazione: il Piano Operativo Triennale diventa, ancor più che in passato, un’arma non convenzionale per attaccare tutte quelle rendite di posizione che sino ad oggi sono state garantite attraverso la violazione o la parziale elusione delle regole. Nel nuovo strumento di programmazione triennale, attorno al quale è stata avviata da pochi giorni una discussione con i rappresentanti del Comitato Portuale, c’è spazio per nuove iniziative sul fronte caldo della regolamentazione delle operazioni e dei servizi portuali.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*