Ma il 2013 comincia al peggio

Cecilia Battistello

GIOIA TAURO – Cecilia Battistello è soddisfatta, lo ha detto e lo ribadisce: in un anno così difficile come il 2012, la sostanziale tenuta del gruppo, con i risultati in crescita per i porti di transhipment che solo pochi anni fa sembravano sulla via del tramonto – sotto la pressione dei nuovi scali dell’Est Mediterraneo e Nord Africa – può essere considerato grasso che cola. Ma non si è fatto a tempo ad archiviare un anno difficile che se ne preannuncia un altro ancora più drammatico: in particolare per i porti italiani.
Dice un vecchio proverbio toscano: “agli zoppi, calci negli stinchi”. Ed è quello che ha fatto il governo italiano a cavallo della fine dell’anno, con il decreto interministeriale di Natale, che abbiamo pubblicato sabato scorso.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*