I Comuni “portuali” Anci bacchettano Assoporti

Una nota del delegato di settore Alessandro Cosimi al presidente Pasqualino Monti – L’auspicio di fare sistema con il territorio e l’offerta per un nuovo confronto

Alessandro Cosimi

ROMA – L’assemblea di Assoporti di martedì scorso, che ha visto – come abbiamo riferito – una presa di posizione molto netta delle Autorità portuali sul tema, ormai diventato un mantra, dell’autonomia finanziaria e delle risorse agli scali marittimi, ha registrato qualche strascico fin dalle prime ore. Compresa la nota polemica dell’Anci, l’associazione dei Comuni italiani, che ha lamentato con forza il “mancato coinvolgimento dei territori delle città portuali” nell’assise romana.
Il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, da poco nominato dal presidente dell’Anci Fassino delegato della stessa Anci per le città portuali, ha inviato al presidente di Assoporti Pasqualino Monti una nota in cui, sottolineando che è sempre più necessario far sistema per garantire un salto di qualità alla portualità nazionale, scrive testualmente che “dispiace apprendere solo dagli organi di informazione dei lavori dell’assemblea generale di Assoporti; la mancata partecipazione dei comuni sedi di porti all’appuntamento riconduce oggettivamente i lavori a un confronto, seppur importante, tra autorità portuali”.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*