Il nuovo piano regolatore del porto adottato dal comitato dell’Authority

La Piattaforma Europa e la chiusura dello sbocco in Darsena Toscana dello Scolmatore due dei punti più significativi – Ridisegnato il ruolo dello scalo labronico

Giuliano Gallanti

LIVORNO – Il nuovo piano regolatore del porto è stato adottato. Il comitato portuale di fine anno dell’Authority ha provveduto all’adozione con un coro unanime di sì. I passaggi che rimangono non dovrebbero creare ulteriori ritardi.
«Si tratta di una svolta epocale – ha detto il presidente dell’Authority, Giuliano Gallanti – il porto di Livorno ha tutte le carte in regola per tornare a proporsi come uno dei più importanti porti del Mediterraneo».
«Il Prp – ha precisato il segretario generale dell’Authority Massimo Provinciali – è il risultato di un lavoro di squadra cui hanno contribuito tutti. Tra settembre del 2011 e febbraio del 2012 si sono svolti numerosi incontri con le istituzioni, la comunità portuale e le organizzazioni sociali, e dopo mesi di discussioni anche accese siamo finalmente approdati alla versione definitiva del piano. Ringrazio tutti per la collaborazione».
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*