I “pirati buoni” del mare

Illustrate le azioni dell’organizzazione di volontari per la salvaguardia delle specie marine più cacciate – I video sugli interventi

Una rischiosa azione di disturbo della Sea Sheperd.

LIVORNO – A volte c’è proprio bisogno di prendere consapevolezza di ciò che accade al di fuori del freddo mondo dell’economia marittima, e comunque sempre nell’universo mare; così, incontri come quello recentemente organizzato dal presidente del Propeller labronico Fiorenzo Milani, oltre a perseguire gli scopi statutari del Club contribuiscono soprattutto a scuotere coscienze e a responsabilizzare tutti nei confronti del comune patrimonio di inestimabile valore: l’ambiente.
Con la collaborazione del Lions Club è stata invitata l’organizzazione internazionale non-profit Sea Sheperd ed il suo responsabile per l’Italia, l’ingegnere Nelusco Dinelli, ha potuto informare la sala affollatissima di soci ed ospiti, fra i quali erano presenti molti giovani, di come vengano regolarmente violate, in un silenzio davvero inquietante, le leggi internazionali che tutelano l’ecosistema.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*