“Sulla bozza di riforma Lupi ok in tutto, ma tempi rapidi”

Occorrono regole chiare ed urgentissime per la governance dei porti italiani – L’importanza di dragare al più presto e di terminare la darsena di Levante

Antonio Sticco

NAPOLI – Il porto di Napoli attende da tempo che vengano realizzate le necessarie opere per rispondere alle esigenze del mercato e conservare quel ruolo importante che svolge da sempre nei traffici del Mediterraneo. Oggi più che mai, per affrontare le difficoltà accentuate dalla perdurante crisi, gli operatori chiedono risposte concrete su tanti fronti: urgono opere strutturali certo, ma non solo. Ne parliamo con Antonio Sticco, presidente della Associazione Campana Corrieri Spedizionieri ed Autotrasportatori (A.C.C.S.E.A.) e titolare della casa di spedizioni Sticco Sped, che ha una visione concreta della situazione e di cosa occorra per il rilancio dello scalo.
La pesante crisi dei traffici marittimi si riflette ovviamente anche sul vostro comparto.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*