Anche Spedimar impegnata sui SIN e i dragaggi

Chiesto un crono-programma dettagliato sui lavori in porto per facilitare l’ingresso delle grandi navi

Gloria Dari

LIVORNO – La direzione della Spedimar ha comunicato agli associati che martedì 11 marzo la presidente Gloria Dari, appresa da fonti dirette – ma anche da media internazionali di settore – la notizia della soppressione del servizio MD3 da parte del consorzio armatoriale CHKY con la conseguente esclusione del Porto di Livorno dal traffico diretto da/per Estremo oriente e Sud Est asiatico, ha immediatamente richiesto un incontro urgente al presidente della Autorità Portuale Giuliano Gallanti, con cui ha avuto successivi contatti ed a cui ha chiesto di ricevere il consiglio direttivo Spedimar al completo.
L’incontro si è infine tenuto, in base alla disponibilità del presidente Gallanti, lunedì 17 marzo, con la partecipazione dell’intero consiglio direttivo di Spedimar e, per l’Autorità Portuale, del presidente Gallanti, del segretario generale Provinciali, degli ingegneri Motta e Campana e dell’avvocato Paroli.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*