Rivisto nel piano regolatore del porto l’assurdo limite di altezza a 20 metri

Concordate altezze fino a 60 metri per capannoni e strutture tecniche, con 40 metri per gli hangar del cantiere Benetti e aree di rispetto intorno a Fortezza Vecchia e torre del Marzocco

Sullo sfondo gli attuali capannoni della Benetti a Livorno.

LIVORNO – La risposta ufficiale e completa, si spera, potrà arrivare solo con l’approvazione definitiva del nuovo piano regolatore del porto labronico. Ma almeno è stato raggiunto un accordo, ancora non formalizzato, che di fatto riapre il porto alle realtà vere. Perché uno dei nodi da sciogliere – e i passaggi restano ancora, come già scritto, numerosi sia in sede romana che in sede fiorentina e infine locale – era quel limite di altezza di 20 metri alle costruzioni in porto che avrebbe segnato la definitiva messa fuori mercato del cantiere Benetti per la nuova generazione di maxi-yachts e avrebbe condizionato tante altre iniziative delle imprese portuali per il prossimo futuro.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*