L’Italia paga l’ecobonus 2010 ai Tir e sposa l’idea di un “Green incentive”

Quest’ultimo incentivo è in fase di elaborazione da parte di RAM e interessa anche i porti che si attrezzano per le navi alimentate a LNG – Anche Confcommercio ha presentato un progetto per aiutare la conversione a gas dei motori dei grandi camion

ROMA – Adesso finalmente lo Stato può pagare. E non si tratta di poco: perché con il nulla osta finalmente sottoscritto dalla Corte dei Conti, si è concluso il calvario dell’ecobonus 2010, a suo tempo approvato anche da Bruxelles, che vale trenta milioni di euro per gli autotrasportatori.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*