La scommessa di Marghera nei dettagli dei progetti

Le bonifiche, i piani per il rilancio industriale e le Autostrade del mare – L’europorto alto adriatico

Paolo Costa e Massimo Bernardo all’incontro a Mestre.

MESTRE – La realizzazione del grande europorto alto adriatico – sottolinea il Propeller Club di Venezia – passa anche per la bonifica e la riqualificazione di Porto Marghera, che si pone come area strategica funzionale ed interfaccia del sistema offshore-onshore del “post Mose”; terminal d’altura che sarà collegato con vari terminali a terra e con il sistema fluviale padano-veneto; e che concorrerà ad estromettere il traffico petrolifero dalla laguna di Venezia mentre a Fusina, il 31 maggio, prenderà piena operatività il nuovo terminal dedicato alle “Autostrade del mare”, il più moderno terminal ro-ro, ro-pax del Mediterraneo.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*