Dal CIPE, ok a Piombino

Al Comitato anche la delibera di 20 milioni per l’operazione – Un grazie al premier Renzi

Luciano Guerrieri

ROMA – Genova pretende, Piombino richiama ai vecchi impegni sulla demolizione delle navi militari vetuste: e finalmente il Cipe sembra dare ragione alla stremata città toscana. Nella seduta di due giorni fa il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica avrebbe dato il via libera agli interventi di riqualificazione e riconversione del polo industriale di Piombino per 30 milioni di euro. Il provvedimento comporta anche la messa in sicurezza operativa della falda e dei suoli delle aree demaniali dell’area SIN.
Nel corso della seduta – sottolinea una nota del sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo – “sono state inoltre assegnate le risorse, 20 milioni di euro, per lo sviluppo delle attività di smantellamento, restauro e trasformazione delle navi militari”.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*