Tour educativo per il turismo francese dal Galilei di Pisa alla costa labronica

Visite guidate ai borghi del territorio livornese per operatori che puntano a incrementare gli arrivi dagli aeroporti d’oltr’Alpe – La crescita dello scalo con la rinnovata pista d’atterraggio e decollo

L’amministratore delegato della SAT Gina Giani tra i sindaci di Montecatini Terme Giuseppe Bellandi e di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini.

PISA – Il “mercato” del turismo dalla Francia è al quarto posto per l’aeroporto di Pisa: e visto che i voli ci sono, con svariate compagnie (anche low cost) ecco che la promozione della fascia costiera della Toscana diventa un “must” che può promettere molto.
Ne hanno parlato in un incontro al “Galilei” l’amministratore delegato e direttore generale della SAT dottoressa Gina Giani, i sindaci di Montecatini Giuseppe Bellandi e di Castagneto Carducci Sandra Scarpellini, il managing director di Italia Highlights Luca Carnesecchi, il general rappresentative di IT Company Antonio Cottone e Michele Bertoncelli, manager dell’hotel Esplanade. Un gruppo di specialisti, in sostanza, che per incrementare il turismo francese verso quella che hanno definito “la Toscana minore” (ma specificando: non certo per qualità, solo per notorietà) hanno organizzato una serie di eventi rivolti a quel mercato, a cominciare dall’arrivo, già giovedì scorso di un gruppo di tour operators francesi ospiti a Montecatini terme e quindi in trasferta guidata a Pisa, Lucca e a Castagneto Carducci.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*