Livorno e Piombino nel Corridoio Scandinavo

Presentata la “porta d’ingresso” del collegamento ferroviario diretto tra il nord Europa e il Mediterraneo

Giuliano Gallanti

PIOMBINO – E’ stato presentato ieri il progetto “Raccordo”, cui l’Autorità Portuale di Livorno e quella piombinese stanno lavorando, di intesa con la Regione Toscana, per sviluppare una nuova visione strategica che vede la costa dell’alto Tirreno come la porta di ingresso del Corridoio Scandinavo-Mediterraneo ed individua il trasporto ferroviario come modalità preferenziale, efficiente ed ecologicamente sostenibile.
La connessione ferroviaria Porto di Livorno – Interporto “A. Vespucci” S.p.A. (il così detto “Scavalco” della linea tirrenica); la connessione tra l’Interporto “A. Vespucci” S.p.A. e la linea Vada-Collesalvetti-Pisa; il bypass della stazione di Pisa; i raccordi ferroviari interni al porto di Piombino e l’innesto sulla linea Tirrenica: sono questi gli interventi che permetteranno di rafforzare la funzione logistica ed intermodale a supporto e consolidamento dei distretti industriali presenti sul territorio toscano: quello siderurgico di Piombino, quello chimico di Solvay e Livorno, quello meccanico di Pontedera, rappresentando un importante strumento per l’ottimizzazione della gestione logistica e costituendo un potente mezzo per l’attrazione di nuovi investimenti per le localizzazioni industriali.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*