In Adriatico per “passà a nuttata”…

LIVORNO – Era scontato, ma fa ugualmente male constatare che gli annunci della prossima Riforma, e la relativa decisione di un coordinamento centrale dei progetti di nuove infrastrutture portuali per evitare concorrenze suicide tra scali, non hanno fermato né le fughe in avanti – vedi Venezia con la sua megapiattaforma offshore – né le promesse dei politici a sostenerle.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*