Uggè e il Piano Italia 4.0: bene la riforma, ma presto

Anche il Ponte di Messina può diventare una grande occasione – Gli incentivi fiscali alle imprese che investono in tecnologie

Paolo Uggè

CERNOBBIO – Sul piano delle diagnosi, il presidente di Conftrasporto Paolo Uggè non s’è fatto mancare niente al Forum internazionale di Villa d’Este. Ha affrontato con la consueta chiarezza il rilancio dell’idea del Ponte sullo Stretto di Messina, la riorganizzazione dei porti italiani, la concorrenza straniera-europea nell’autotrasporto. Il Piano strategico di Italia 4.0 lo convince ma bisogna bruciare i tempi. La conferma del superammortamento – più volte sollecitata da Conftrasporto – per l’acquisto di beni strumentali è indispensabile. Impegni, provvedimenti e conferme sono rilevanti per il mondo dei trasporti e della logistica, anche se la strada da percorrere è ancora lunga.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*