Per Delrio e per il governatore della Toscana scommessa di un “faccia a faccia” a Livorno

Molta attesa dell’annunciata presenza dei due protagonisti per la riforma portuale – Le tre ipotesi in campo e lo “spicciolamento” delle nomine nelle commissioni parlamentari

Graziano Delrio

LIVORNO – Dire che l’aspettano con i forconi forse è eccessivo: ma di sicuro l’annuncio che il ministro del MIT Graziano Delrio sarà a Livorno venerdì prossimo per inaugurare la nuova sede della Confcommercio, ha scatenato le aspettative di tutto il porto e di almeno mezza città. Con Delrio ha annunciato la presenza anche il governatore della Toscana Enrico Rossi: ovvero i due protagonisti della incredibile “telenovela” sulla presidenza dell’Autorità di sistema portuale Livorno-Piombino, con rimpalli di responsabilità, ironie e caccia alle streghe. Non sarà – se ci sarà – un evento solo toscano: perché sulla Riforma portuale siamo alle notizie “carsiche”, che appaiono e scompaiono sulle cronache locali, con il fragoroso silenzio da parte del ministero, che ormai da mesi dà la riforma per avvenuta, ma non fa nomi (se non i tre da tempo annunciati, di cui uno però, quello per Ancona, misteriosamente “silenziato”).
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*