Eurobonus per l’intermodalità impegno prioritario di RAM

Il presidente Cancian presenterà entro la metà del 2017 in Commissione Europea la sua proposta di incontri comunitari

Antonio Cancian

ROMA – “Un sistema di incentivi coordinati a livello comunitario, un ‘Eurobonus’ per promuovere l’intermodalità sul Mediterraneo, che è a tutti gli effetti un mare europeo”. Questo è uno degli impegni prioritari per Rete Autostrade Mediterranee secondo Antonio Cancian, dal 2014 presidente e amministratore delegato della società in house del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nata per lo sviluppo delle Autostrade del Mare, che ha progressivamente visto l’estensione del proprio ruolo diventando il riferimento nazionale per la gestione operativa degli incentivi dedicati all’autotrasporto Ferrobonus, che ha ricevuto il via libera dalla Commissione Europea, e Marebonus.
Una best practice italiana che ora RAM è impegnata a esportare in Europa: “Entro la metà del 2017 – sottolinea Cancian – presenteremo alla Commissione Europea, insieme a Spagna, Francia e Portogallo, la proposta di incentivi coordinati per l’implementazione delle Autostrade del Mare nei mercati del Mediterraneo e dell’Atlantico perché anche l’Europa, se vuole una ‘cura dell’acqua’, deve incentivare il trasporto marittimo. È questo l’obiettivo del progetto Med-Atlantic Ecobonus per l’incentivazione del trasporto marittimo a corto raggio di cui RAM è partner”.
Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*