Piattaforma Europa ma anche aree retroportuali i cinesi di China Railways investiranno in grande

LIVORNO/PECHINO – Non piazziamo a caso su entrambe le città questo servizio relativo alla dichiarazione d’intenti di China Railway International Group per partecipare – in partnership con i portuali livornesi di Enzo Raugei – alla gara per la piattaforma Europa. L’interesse del potente gruppo d’investimenti e di engeenering cinese a Livorno è nato prima di tutto a Pechino, come ha raccontato Enzo Raugei nella conferenza stampa di venerdì scorso che ha chiuso il ciclo degli incontri istituzionali della delegazione guidata da Chen Shiping, presidente in capo, e accompagnata dal finanziere Kenny Song, da Niccolò Ravano (Infracapital), e dai livornesi Nicola Orazzini e Roberto Giovannelli (Lm Consult, ovvero società di consulenza a caccia di progetti e loro finanziatori). A Pechino Raugei e i suoi consulenti sono andati nel dicembre scorso a proporre l’intervento cinese, allertati dal processo di globalizzazione aperto sulle banchine labroniche dalla vendita da parte del GIP di Negri ai fondi d’investimento franco-inglesi. Come parare il colpo? A finanza potente, contrapporre finanza potente al cubo: e quale meglio dell’infinita liquidità della Cina, con il suo miliardo e rotti di piccoli ma tenaci investitori?Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*