Nautica a Viareggio e modello di sviluppo

L’intervento di Mauro Rossi della Fiom Cgil Lucca.

VIAREGGIO – Fare rete fra le aziende e gli altri soggetti del territorio, in primis le amministrazioni pubbliche, per rimettere al centro della ripresa del settore nautico il distretto locale e le professionalità che hanno reso Viareggio famosa nel mondo; integrarsi, a livello sindacale, con le altre categorie coinvolte nelle lavorazioni nautiche, in un panorama sempre più frastagliato e sparso e raccogliere dati precisi sulla situazione a livello regionale e non solo; proseguire la battaglia contro il frazionamento di Polo Nautico in quanto contrario alla tendenza attuale del mercato e per delle condizioni lavorative stabili e in sicurezza, nell’ottica di arrivare ad un contratto d’area, territoriale e regionale e di filiera. Sono alcuni passaggi dell’intervento di Mauro Rossi, segretario Fiom Cgil della provincia di Lucca, che ha aperto il convegno “Quale modello per la nautica da diporto a Viareggio”, lunedì 29 maggio alla Croce Verde di Viareggio.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*