MOSE, “miracolo” quasi compiuto

LA SPEZIA – Un’opera colossale, una delle più importanti mai realizzate non solo nel Mediterraneo. Così è stata presentata giovedì scorso dalla sezione della Spezia di ATENA, Associazione Italiana di Tecnica Navale (in collaborazione con il Polo DLTM e Promostudi) l’operazione MOSE di Venezia con un workshop intitolato “MOSE e Grandi Opere di Ingegneria Marittima”. L’incontro si è svolto dalle 14.30 presso le aule del Polo Universitario “Marconi”, presentato dal presidente della sezione ATENA, contrammiraglio Claudio Boccalatte. Hanno svolto le relazioni di programma l’ingegner Giovanni Caprino sull’opera del CETENA (“I progetti di grandi opere di ingegneria marittima”) e l’ingegner Paolo Cremonini della Fagioli Trasporti (“The Fagioli contribute at MOSE project”). Per la FIP Industriale è intervenuto anche l’ingegner Paolo Giorgi sul sistema MOSE per la difesa di Venezia dalle acque alte.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*