Trenitalia dimissioni e polemiche

ROMA – “Abbiamo appreso le improvvise dimissioni dell’AD di Trenitalia. Le motivazioni di tale decisione, a quanto ci risulta, sarebbero state sollecitate dal gruppo FSI a causa della netta contrarietà della Manager al progetto di quotazione in Borsa della Divisione Passeggeri lunga percorrenza di Trenitalia”. Così il segretario nazionale della Uiltrasporti Nicola Settimo, che prosegue: “Come Uiltrasporti abbiamo da tempo espresso la nostra totale contrarietà al progetto di privatizzazione, che di fatto, oltre a svuotare Trenitalia di un importante vettore commerciale, compromette l’unicità del Gruppo FSI e, dunque, fa presagire più risultati negativi che positivi”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

  

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*