Sistema portuale veneto in chiaro-scuro perché pesa l’impasse burocratico

Pino Musolino

Il sistema portuale veneto chiude il 2019 con la consapevolezza di essere un motore economico e occupazionale di primaria importanza; non solo per la Regione in cui è localizzato ma per l’intero Nordest. Una consapevolezza non intaccata dai dati di traffico che presentano un bilancio in chiaro scuro.

Infatti, considerando i dati definitivi del periodo che va da gennaio a settembre 2019, periodo indicativo anche per il quarto trimestre, il traffico merci generato dagli scali portuali di Venezia e di Chioggia registra una flessione del 3,97% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

   Invia l'articolo in formato PDF   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*