Barriera antiplastica da Roma sul Tevere

ROMA – Cinquecento chili di plastica raccolti dallo sbarramento posto sul fiume Tevere in 50 giorni. Oltre 4 miliardi di microplastiche risparmiate al mare. Questo il risultato dell’azione di raccolta attraverso le barriere mobili poste da Castalia a Fiumicino, finanziate dalla Regione Lazio, in collaborazione con Corepla consorzio per il riciclo della plastica.

Marevivo esulta per il successo dell’operazione. Da oltre 30 anni l’associazione ha promosso campagne e sperimentazioni su questo tema ed oggi finalmente si cominciano a vedere risultati reali.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*