Avanti adagio l’ingresso AdSP nel Vespucci

LIVORNO – La massima che ha guidato il tutto è quella della prudenza: ovvero, in tempi di magistratura scatenata, chi va piano va sano e va lontano. Vogliamo leggerla così? Fatto sta che dopo una ridda di indiscrezioni – si annuncia, non si annuncia ancora, proviamo ad annunciarlo soltanto, etc – il Comitato di Gestione dell’AdSP di Stefano Corsini ha tagliato il nodo gordiano e nell’ultima seduta ha fatto l’annuncio: l’Autorità del sistema entrerà nel capitale sociale dell’interporto Vespucci di Guasticce con i 6 milioni e spiccioli che le sono venuti dalla privatizzazione della gestione della Porto 2000.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*