Bene la riforma, ora cambiare la parte fiscale

Matteo Gasparato

VERONA – Da presidente dell’Unione Interporti Riuniti e del Consorzio ZAI Interporto Quadrante Europa Verona può indicarci qualche suggerimento rispetto alla bozza di riforma della legge degli interporti?

“Giudico estremamente positivo che finalmente alla Camera sia approdata una proposta di legge di riforma degli Interporti, primo firmatario Rotelli, che è migliorabile come tutte le proposte, ma sulla quale il giudizio degli interporti italiani è senza dubbi positivo. Nell’auspicio che si affronti, in fase di discussione, il tema della normativa fiscale, per evitare l’attuale disomogeneità di trattamento su IMU e Tari e si definisca una normativa complessiva su VIA e VAS. A tal proposito, è particolarmente rilevante il Comitato previsto nella bozza che finalmente consentirà di prevedere una programmazione, evitando il proliferare di infrastrutture con un inutile consumo di suolo”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*