Assicurare i piloti portuali una sentenza a Venezia

Nella foto (da sx): Ciro Romano con il governatore Luca Zaia.

VENEZIA – Assicurare i piloti si può e anzi si deve. La Corte di Appello di Venezia, accogliendo il ricorso avverso la sentenza n. 2152/2018 pubblicata il 27.11.2018 presentato dall’ex capo pilota della Corporazione dell’Estuario Veneto Ciro Romano, ha condannato in data 28.01.2021 gli appellati a rifondere le spese di lite liquidate in primo grado (Euro 113.440.00) ed Euro 9515.00 per il secondo grado. Lo riferisce in una sua nota l’Unione Piloti veneziana.

La vicenda oggetto della sentenza riguarda la stipula effettuata in data 17/3/2010 con Generali S.p.a., di una polizza assicurativa rinnovata per tre volte (il cui premio annuo ammontava a Euro 28360.00), in favore dei piloti della Corporazione, per il rischio da “inidoneità specifica totale permanente per malattia o infortunio che determini l’impossibilità ad esercitare la professione di pilota di porto dichiarata con provvedimento definitivo delle apposite Commissioni con conseguente cancellazione dal registro piloti del porto di Venezia ai sensi di quanto disposto dall’articolo 118 RCN”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*