Corridoi logistici e piastrelle: Genova e Venezia in export

MODENA – L’edizione 2021 del rapporto di Contship Italia e Srm intitolato “Corridoi ed efficienza logistica dei territori” ha dedicato un approfondimento al distretto delle ceramiche di Modena e Reggio Emilia. In provincia di Modena sorge infatti il più importante comprensorio, a livello nazionale e internazionale, per la produzione di piastrelle per pavimenti e rivestimenti in materiale ceramico: oltre 100 aziende con un’occupazione di circa 18.000 risorse, concentrate principalmente nell’area di Sassuolo, Formigine e Fiorano. Le aziende di questi comuni, assieme a quelle di alcuni della provincia di Reggio Emilia, lavorano all’80% della produzione nazionale di piastrelle, per un fatturato di oltre 4 miliardi di euro.

In merito all’export, l’analisi spiega in primis che, seppure la maggior parte delle imprese facenti parti del distretto (62%) esporti non più di 50 container all’anno, un buon 8% supera questo limite. Per ciò che riguarda gli scali marittimi il totale delle imprese utilizza Genova come porto di partenza e circa la metà (46%) utilizza Venezia. Inoltre, la percentuale di imprese che cita La Spezia tra i primi due porti utilizzati per l’export (27%) è superiore a quella emersa per il totale delle imprese emiliane (18%). Per i trasporti del carico fra gli stabilimenti produttivi e le banchine il trasporto su gomma è dominante rispetto alla poca ferrovia: “La totalità delle imprese del distretto sceglie ‘la strada’ come mezzo di collegamento tra l’azienda e il porto (da confrontare con il 92% emerso per le imprese emiliane e il 90% per il totale delle aziende intervistate)”. La motivazione sottostante questa scelta è piuttosto diversificata anche se una buona parte delle imprese (il 34%) la ritrova nella “incompatibilità con le proprie esigenze operative” e il 27% nei “tempi di trasporto troppo lunghi nell’opzione intermodale”.

Per leggere l'articolo effettua il Login o procedi alla Register gratuita.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

*